E' partita la settimana nazionale della prevenzione della spina bifida

La spina bifida è una malattia che colpisce il feto nei primi mesi di gravidanza e dalla quale non si guarisce. Comporta gravi disabilità motorie e funzionali. Per prevenirla basterebbe assumere una dose giusta di acido folico. Al fine di informare sulle modalità di prevenzione della patologia, con una maggiore attenzione alle donne che hanno deciso di avere un bambino, si è aperta la settimana nazionale della spina bifida, promossa dal coordinamento nazionale delle Associazioni dei pazienti.

In Italia la malattia colpisce circa una gravidanza su 1.300, e il bambino colpito rimane disabile per sempre. Con una corretta alimentazione ricca di vitamine e l’assunzione giornaliera di acido folico si riesce a diminuire l’incidenza della malattia fino al 70%.

Sul sito www.spinabifida.it da venerdì 8 ottobre sarà possibile consultare le linee guida internazionali della Federazione internazionale per la Spina Bifida e Idrocefalo (IFsbh), che favoriscono il diritto alla vita e alla cura del nascituro insieme al diritto dei familiari a ricevere supporto e assistenza.

Sul sito inoltre sarà attiva una anche una petizione diretta a tutte le famiglie per sottoscrivere il 'decalogo' e mettere in risalto l'esigenza di ciascun malato di spina bifida di avere, come recita la campagna pubblicitaria, ''una vita all'altezza dei suoi sogni''.

» Archivio articoli su: Prevenzione