Scoperta una sostanza per dimagrire senza effetti collaterali

E’ stata scoperta dai ricercatori della Manchester University, una sostanza prodotta dal corpo capace di diminuire il senso di appetito. Si tratta dell’emopressina che potrebbe aprire la strada ad una nuova classe di farmaci per agevolare le persone a dimagrire senza effetti collaterali.

Secondo i ricercatori si mangia spesso non per fame ma semplicemente per il piacere di farlo. La sostanza identificata interessa i centri di ricompensa del cervello che si 'accendono' quando si mangia con gusto uno spuntino. Ecco perché gli studiosi sono convinti che questa sostanza possa aiutare anche nella realizzazione di farmaci in grado di combattere alcune dipendenze.

I test realizzati su topi di laboratorio hanno dimostrato che l'emopressina frena le aree cerebrali coinvolte nelle ricompensa, limitando anche la sensazione piacevole che si prova quando si mangia. "Questa scoperta - hanno spiegato i ricercatori - offre una nuova comprensione di come il cervello controllo l'appetito e apre nuove strade con cui manipolare questi circuiti cerebrali per sviluppare trattamenti anti-obesita'".

 

 

 

 

» Archivio articoli su: Diete