Influenza: un aiuto dalla dieta

Contro i classici mali di stagione un aiuto può venire dall’alimentazione. Una dieta che può essere utile anche per prevenire l’influenza, il cui picco è atteso per fine gennaio e che si conta metterà a letto tra i 2 e 5 milioni di italiani.

Ancora una volta, suggerimenti utili arrivano dalla Coldiretti che consiglia di “aumentare le calorie consumate, iniziando la mattina con latte, miele o marmellata e portando poi a tavola soprattutto zuppe, verdure, legumi e frutta”.

La frutta di stagione, come kiwi, clementine e arance ricche di vitamina C non devono mai mancare sulle tavole. Va scelta quella italiana, “per evitare – ricorda la Coldiretti - che i trasporti ne riducano il contenuto vitaminico”. Le verdure da prediligere sono quelle ricche di vitamina A, per il loro giusto apporto di sali minerali e vitamine antiossidanti, utili per contrastare lo stress conseguente al cambio di stagione.

Via libera quindi a spinaci, cicoria, zucca, ravanelli, zucchine, carote, broccoletti. Per la loro valenza batterica, sì anche a cipolle e aglio.

Nella dieta vanno inseriti inoltre latte, uova e alimenti ricchi di probiotici e i legumi, ricchi di ferro e fibre, quest’ultime aiutano a migliorare le funzionalità intestinali.

 

» Archivio articoli su: Alimentazione