Più antiossidanti per gli uomini

Gli uomini assumono più antiossidanti (sostanze chiave nella lotta ai radicali liberi responsabili dell'invecchiamento) delle donne. A sostenerlo una ricerca realizzata su circa 4 mila italiane sopra i 40 anni di età. Dai risultati dello studio si è visto che gli uomini introducono nella loro dieta più acido ascorbico, carotenoidi, licopene, retinolo, tocoferolo e zinco. Proprio in occasione dell’8 marzo arriva dall'Osservatorio nutrizionale Grana Padano, nato nel 2004 con la collaborazione della Società italiana di medicina generale e della Federazione italiana medici pediatri, l’invito al gentil sesso di aumentare le dosi di vitamine.
Il consiglio per tutti, dunque, è di assumere in misura sufficiente vitamine E e C, polifenoli, antocianine e tutti gli altri ingredienti base dello 'scudo antiossidante'. Perché "avere un'alimentazione equilibrata e ricca di antiossidanti aiuta a combattere l'invecchiamento precoce delle cellule - spiega Barichella - non solo quelle cutanee, che possono creare dei problemi estetici, ma anche quelle nervose responsabili di vere e proprie patologie, anche importanti, come le malattie neurodegenerative".

» Archivio articoli su: Alimentazione