Più tempo a restare incinte se colpite da malattie gengivali


Per le donne con problemi gengivali potrebbero allungarsi i tempi per restare incinte. La notizia emerge da una ricerca guidata dal professor Roger Hart, che ha seguito con la sua equipe un gruppo di 3.737 donne gravide partecipanti allo studio ''Smile'' della University of Western Australia.
Di tutte erano state analizzate la pianificazione (e l’esito) della gravidanza, 3416 donne a cui erano state rilevate patologie gengivali avevano impiegato due mesi in più per restare incinte (sette mesi contro i cinque mesi delle donne sane).
'I nostri dati - chiarito Hart - suggeriscono che la presenza di malattie parodontali e' un fattore di rischio modificabile che puo' aumentare il tempo per il concepimento di un figlio nelle donne, in particolare per le non caucasiche, nello stesso ordine di grandezza dell'obesita'''.
?La ricerca, pubblicata su ''Obstetrics and Gynecology'', è stata presentata a Stoccolma in occasione del meeting annuale della Societa' europea della riproduzione umana e embriologia (Eshre).

» Archivio articoli su: Ginecologia