Dalle Ande arriva il mirtillo super-antiossidante


Ricco di antiossidanti, il mirtillo si aggiudica il gradino più alto del podio fra le primizie estive. La notizia arriva da Edward Kennelly, biologo del Lehman College (New York, Stati Uniti) e Paola Pedraza, botanica del New York Botanical Garden.

Nel corso della ricerca è stato scoperto che fra le cinque specie di mirtillo analizzate, Cavendishia grandifolia e Anthopterus wardii erano quelle con la presenza di antiossidanti 2-4 volte superiore rispetto ai mirtilli attualmente in commercio.

Un elevato consumo di antiossidanti riduce il rischio di insorgenza di malattie coronariche e aiuta a prevenire eventuali problemi cardiaci o malattie infiammatorie come la broncopneumopatia cronica ostruttiva.?Le due specie, originarie delle foreste delle Ande, non ancora disponibili sul mercato,  ma – conclude Pedraza - “è solo una questione di tempo prima che le persone inizino a chiederne la disponibilità”.

La ricerca è stata pubblicata sul Journal of Agricultural and Food Chemistry.

-

» Archivio articoli su: Alimentazione