Vacanze a quattro zampe

Vacanze alle porte per milioni di italiani e come ogni anno chi ha un amico a quattro zampe deve scegliere la meta senza trascurare le esigenze di Fido e Micio. Del resto anche loro devono godersi le vacanze e non patirne le conseguenze. Proprio per questo prima di intraprendere qualsiasi viaggio assicuriamoci che tutti i documenti siano pronti per il trasporto dell’animale.

Da portare in viaggio
Se si decide di recarsi all’estero, è obbligatorio portare con sé il passaporto del nostro amico che viene regolarmente rilasciato dall’Asl. Per verificare che il documento appartenga a quel determinato cane o gatto, le ASL dovranno assicurarsi che sia presente il “microchip indicativo” il quale viene iniettato sotto la cute dell’animale dal veterinario in una parte del corpo che verrà poi specificata sul passaporto insieme al numero del microchip. Il passaporto è necessario per tutelarsi dai rischi sanitari e deve contenere il nome, il sesso, il peso e la data di nascita oltre all’altezza al garrese, il colore del manto e la razza. Prima di partire è importante fare una visita dal veterinario, per controllare la sua forma e per accertare che abbia fatto tutte le vaccinazioni. Non bisogna dimenticare inoltre di portare prodotti antiparassitari e repellenti per pulci, zecche e zanzare.

Guida alla scelta delle pensioni
Se proprio dobbiamo lasciarli a casa, è necessario cercare un posto per loro. Le pensioni generalmente rappresentano il luogo ideale dove i nostri amici a quattro zampe potranno trascorrere la vacanza. Prima di lasciare l’animale in qualsiasi pensione è opportuno fare un sopralluogo per sincerarsi della validità dei servizi offerti. Alla pensione bisognerà consegnare la fotocopia del libretto sanitario, un foglio dove sono riportate le abitudini alimentari e il comportamento dell’animale.

» Archivio articoli su: Animali