Una campagna contro i falsi fisioterapisti


E’ appena partita la campagna “Giù le mani” contro i falsi fisioterapisti. La campagna nasce in occasione della Giornata Mondiale della Fisioterapia che verrà celebrata l’8 settembre.
Contro l’abusivismo dilagante i cittadini possono fare le loro segnalazioni o ricevere informazioni al numero verde 800.03.60.77 e all’indirizzo email (info@aifi.net).
Per non correre rischi (si legge sul sito www.aifi.net ) ecco cosa fare:
- verificare che il titolo di laurea sia stato rilasciato dall'Universita' Italiana e, in caso di titolo estero, che abbia ottenuto il riconoscimento dal Ministero della Salute;
- verificare l'iscrizione ad una delle associazioni rappresentative dei fisioterapisti, definite per decreto ministeriale;
- verificare se, durante la visita fisioterapica, e' richiesta la visione della documentazione clinica esistente;
- chiedere sempre il rilascio della corrispondente ricevuta fiscale, in caso di libero professionista''.
Solo in Italia sono circa 100 mila i fisioterapisti abusivi, il doppio di quelli veri. Un serio problema non solo per chi svolge con serietà e professionalità il proprio lavoro ma anche per i pazienti che si mettono nelle mani di incompetenti.

 

» Archivio articoli su: Varie - Curiosità