Disfunzione erettile, colpiti 3 milioni di italiani

Sono oltre 3 milioni gli uomini italiani che soffrono di disfunzione erettile, ma solo una piccola percentuale si rivolge ad un medico per curare il disturbo. A diffondere questi dati la Siu (Societa' Italiana di Urologia) alla vigilia del prossimo congresso nazionale, in programma a Roma.

Per Vincenzo G. Mirone, professore ordinario di Urologia all'Universita' Federico II di Napoli e segretario generale Siu, ''gli inibitori delle fosfodiesterasi (Viagra, Cialis, Levitra) rappresentano una terapia estremamente efficace nel trattamento della disfunzione erettile da oltre 10 anni”. Negli anni la ricerca ha fatto grandi passi in avanti, presentando nuove formulazioni di inibitori delle fosfodiesterasi.

Al congresso si parlerà anche del ruolo che queste molecole hanno nella cura dei sintomi urinari legati all'ipertrofia della prostata.

 

» Archivio articoli su: Urologia