Giocare all’aria aperta da piccoli previene la miopia


Per prevenire la miopia nei bambini bisogna trascorrere più ore all’aria aperta. In una settimana, per ogni quattro ore  che un bambino gioca  in un luogo all’aperto diminuisce del 2% il rischio di sviluppare questo comunissimo errore di rifrazione del cristallino dell'occhio. Lo studio è stato realizzato dall'Ospedale Universitario Ramon y Cajal di Madrid e dall'Università di Cambridge, ed è stato proposto nel corso del meeting annuale dell'American Academy of Ophthalmology che si è svolto ad Orlando, in Florida. Secondo gli esperti è la luce naturale e la presenza di oggetti distanti che apporta agli occhi un effetto benefico. Giocando all'aperto, le attività richiedono più visione da lontano che da vicino e questo esercita l'occhio, prevenendo la miopia" ha spiegato Francisco Jose' Munoz Negrete, fra gli autori della ricerca.?
"Nei paesi sviluppati, in cui le attività più comuni sono la lettura o l'uso del computer, giocare ai videogiochi o guardare la televisione, l'incidenza della miopia e' maggiore" continua Negrete. Invece, questo non si verifica nelle aree sottosviluppate, regioni in cui la cosa importante è vedere da lontano e difendersi contro il nemico. "L'organo visivo si adatta alle esigenze del corpo: se principalmente ci serve per mettere a fuoco cose vicine, il bulbo oculare si allunga, cresce più del dovuto, e quindi sorge la miopia" spiega Negrete.

Nella ricerca gli esperti hanno esaminato 10 mila bambini che sono stati invitati a partecipare a otto diverse tipi di prove che consistevano nel giocare all'aria aperta. Per i ricercatori, 14 ore alla settimana (due al giorno) passate a giocare nel parco o per strada diminuivano del 20 per cento il pericolo di soffrire di miopia. Rischio che, si legge sempre nella ricerca, è del 60 per cento per quei bambini che hanno genitori miopi e che non passano almeno 5 ore alla settimana a giocare all'aperto. Un'attività che, concludono gli studiosi, può bilanciare in modo efficace il pericolo legato allo sforzo visivo associato ai compiti.

 

» Archivio articoli su: Oculistica