Ticket sui farmaci in Campania

Da domani (ndr. 15 settembre per chi legge) è in arrivo il ticket sui farmaci per i cittadini campani. Il decreto che lo introduce dovrebbe essere firmato nella giornata di oggi. L’introduzione si è resa necessaria per fronteggiare il debito della sanità che si aggira attorno ai 5,5 miliardi di euro. Si parla di un ticket di due euro a ricetta.

 Un intervento, questo, che per i farmacisti non sortirà l’effetto sperato. Michele Di Iorio fa sapere, infatti, che “applicare nuovi ticket su un segmento di spesa, come quello della farmaceutica, abbondantemente sotto controllo a cosa serve? Inoltre come si pensa di operare sui farmaci ospedalieri, tipo quelli oncologici, che se vengono ritirati in ospedale non sono pagati dal paziente, mentre se è costretto a ritirarli in farmacia dovrà pagarli? “Inoltre – continua Di Iorio - le farmacie ritireranno, per questi farmaci, il ticket per conto delle Asl”.

 Il problema, però, è che in Campania – conclude - solo 5 delle 7 asl esistenti prevedono la distribuzione "per conto", con ben quattro sistemi economici diversi.

» Archivio articoli su: Farmaci